La Biodiversità in cucina - l'Ajiaco, ovvero la zuppa colombiana con galinsoga

info@robertamaieli.com
E' passato un anno da quando vi ho parlato della galinsoga, comunissima erbaccia presente negli orti di mezz'Italia. E a distanza di un anno, la nostra amica Manù ha postato tra i commenti del blog la ricetta dell'Ajiaco, preparazione culinaria tipica colombiana che vede l'utilizzo per l'appunto della galinsoga (guascas in lingua locale). La ripropongo come post così come lei l'ha scritta, in quanto rappresenta un bello spaccato su una cultura (culinaria) differente che permette di sfruttare quelle che per noi sono erbacce, confermando così il fatto che nei nostri orti coltiviamo di norma solo una piccola parte delle tantissime specie commestibili che potremmo avere a disposizione. Un grazie infinite quindi a Manù, e buon appetito!
INGREDIENTI
  • 1 petto di pollo
  • aglio e cipolla
  • 1 bicchiere di riso
  • brodo di pollo
  • 6 piccole patate gialle tagliate a metà
  • 1 pannocchia di mais tagliata a metà
  • 4 patate medie sbucciate e tagliate a fette di 5mm
  • 1/2 pugno di scalogno
  • 1/2 pugno di coriandolo (se piace)
  • 4 cucchiai di guascas (o galinsoga)
  • 1/2 tazza di panna
  • 1 cucchiaio di capperi scolati
  • 1 avocado maturo
  • sale
PREPARAZIONE
Per prima cosa preparare un riso bianco facendo un soffritto di aglio e cipolla, versandoci un bicchiere di riso, facendolo rosolare (fiamma alta), aggiungendoci due bicchieri di acqua, salando, coprendo la pentola ,abbassando la fiamma al minimo e puntando 20 minuti esatti.
La notte prima marinare i petti di pollo con l’aglio, la cipolla ed il sale. In una casseruola mettere il petto di pollo, aggiungere l’acqua e cuocere fino a che sia tenero. Trasferire il pollo in un piatto. Tagliare il petto di pollo in strisce (consigliabile l'utensile MANO). Cuocere le patate nella casseruola con il brodo di pollo fino a che inizia a disgregarsi. Aggiungere più brodo a piacere. A questo punto la zuppa dovrebbe essere densa e morbida. Aggiungere gli scalogni, il coriandolo, le patate affettate, la galinsoga e il mais. Quando è tutto cotto rimuovere galinsoga e scalogno. Servire il pollo in scodelle per zuppa e versarci la zuppa sopra. Versare 3 cucchiai di panna e 1 cucchiaino di capperi tritati in ciascuna ciotola,qualche cucchiaiata di riso... e a chi piace, l'avocado tagliato a cubotti! buen provecho!!

*****
 .  . 
 .  . 
*****


Galinsoga parviflora. Foto di Andrea Mangoni.

2 commenti:

Vera ha detto...

oibò e io che giro naso a terra non l'ho mai vista! ma come osa nascondersi la piccola impertinente?
un'altra erbetta rosicchiabile da aggiungere ai miei misti di erbacce varie, grazie della dritta, occorre che io riesca a scovarla. :)

Andrea ha detto...

Ciao Vera, non ti preoccupare, se mai non la trovassi, ti manderò io semi, radici o altro... qui finisce per lo più in pasto ai polli!!