giovedì 2 settembre 2010

La Biodiversità in cucina - Il Peperone Piatto (o Papaccella) di Silvana.

La Papaccella. Foto di Andrea Mangoni.
Recentemente, in una visita presso l'orto di Elio, un mio anziano "vicino di campo", sua moglie Silvana mi ha mostrato delle piante di piccoli peperoni (Capsicum annuum) dalla forma appiattita, peperoni di cui lei stessa portò i semi qui a Camponogara dalla sua città d'origine, Frosinone. E' una varietà che lei chiama semplicemente Peperone Piatto, ma che credo corrisponda abbastanza alla rinomata Papaccella campana. Di questi peperoni ne esistono numerose varietà locali, diffuse soprattutto nel meridione, tra cui la bellissima Papaccella Riccia.
La Papaccella di Silvana è un magnifico peperone appiattito, squadrato e leggermente costoluto, del diametro di circa 8,5-9 cm, alto circa 5 cm e del peso più o meno di 120 gr. La polpa è carnosa, ricca e dolce. Viene raccolto quando maturo ed utilizzato per una preparazione piuttosto classica, quella del peperone ripieno da fare al forno. Lei lo prepara soprattutto con carne macinata, formaggio, pan grattato ed aromi. Io vorrei però provare un'altra ricetta leggermente modificata, di cui accennerò a fine post.
Ma perchè, nel titolo del post, ho specificato "di Silvana"? Non perchè lei si arroghi il vanto di aver selezionato tale varietà, ma perchè è a mio avviso interessante il fatto che dopo tanti lustri di coltivazione in Veneto, le piante da lei tenute sono decisamente quelle che hanno dimostrato di adattarsi meglio alle condizioni climatiche delle estati della nostra regione. Non proprio un ecotipo, forse, ma di certo un "ceppo" di peperoni oramai perfettamente integrato nel contesto della mia regione. Per questo cercherò di serbarne con cura i semi per l'anno prossimo, per poterli coltivare anch'io nel mio orto.
*****
PEPERONE RIPIENO AGLI AROMI
Ingredienti: 2 peperoni, 150 gr. di pane in cassetta, un uovo, 1/2 bicchiere di latte, grana grattugiato, pane grattugiato, uno spicchio d'aglio, mezza cipolla di tropea, 4 pomodorini secchi sott'olio, menta, basilico, capperi, origano, timo, rosmarino.
Preparazione: lavate e asciugate le erbe aromatiche fresche, unitele alle altre, ai capperi, alla cipolla e all'aglio, e frullateli col minipimer. A parte mettete a mollo nel latte il pane in cassetta, tagliate a pezzetti piccoli i pomodorini secchi ed unite entrambi questi ingredienti con gli aromi tritati. Amalgamate aggiungendo l'uovo ed il grana e, se la consistenza dovesse essere troppo acquosa, aggiungete del pan grattato. Prendete quindi i peperoni, tagliatene la parte superiore in modo da ottenere una sorta di coperchio, svuotateli dei semi ed ungeteli leggermente di olio d'oliva dentro e fuori. Riempiteli col composto e chiudete col coperchietto ottenuto dalla parte superiore col picciolo. Mettete i peperoni ripieni in forno a 180 gradi per una ventina di minuti, quindi tirateli fuori e serviteli caldi. Buon Appetito!
*****
 .  . 
 .  . 
*****


La Papaccella ancora parzialmente verde, prima di esser colta. Foto di Andrea Mangoni.

Nessun commento: