sabato 1 marzo 2014

Vita di campagna - Le 101 abilità che il buon fattore moderno dovrebbe avere.

I contadini di un tempo, in grado di padroneggiare mille abilità.

Tempo fa ho trovato un articolo su The Prairie Homestead, in cui si elencavano le 121 buone doti che un moderno fattore dovrebbe avere. Occorre dire che per "modern homesteading" si intende qualcosa, in lingua anglosassone, che va oltre al nostro concetto comune di fattoria, e che comprende invece tutta una serie di pratiche che portano all'autosufficienza alimentare (e non solo) oltre che alla capacità di sfruttare al massimo l'ambiente naturale, tramite ad esempio caccia e pesca, per permettere la sopravvivenza del proprio nucleo familiare. Molte di queste doti erano un tempo appannaggio comune del sapere contadino, mentre oggi si sono fatte via via più rare. Vale la pena tornare a padroneggiarle? Certo, soprattutto in momenti come questi in cui tanto cercare di tornare ad avere una vita più vicina alla natura quanto riuscire a fare economia e risparmiare sono della massima importanza. Senza contare che l'autosufficienza alimentare non è un traguardo del tutto inarrivabile, se si hanno a disposizione del terreno e il bagaglio di competenze necessario a gestirlo.

Il pollame, fonte di cibo e di altre risorse per il contadino.

Ecco quindi nascere un nuovo appuntamento del blog: in questo post elencheremo le 101 abilità che un fattore moderno dovrebbe avere, abilità che vanno dal saper coltivare la terra all'allevare animali, dal riciclare un oggetto a cucinare il pesce o il bollito. Per ciascun punto
cercherò di fare col tempo un post del blog ad esso dedicato, in cui raccogliere una serie di nozioni e informazioni utili per il lettore. L'idea è quello di realizzare dei veri e propri elenchi ragionati di siti, libri, video, guide utili a comprendere l'argomento trattato e a fornire una base di nozioni che vi permetta di affrontare la sfida proposta.

Verdure di stagione, una risorsa inestimabile! Foto Andrea Mangoni.

Spero che l'idea vi piaccia. Di seguito troverete l'elenco delle 101 abilità cui avevo pensato. Ogni volta che uno dei punti sarà stato realizzato, provvederò ad aggiornare la lista inserendo l'adeguato link. Fatemi sapere cosa ne pensate, se ne avreste altre da suggerire, o se vi interesserebbero altri argomenti. Aspetto il vostro feedback per migliorare il blog ogni giorno di più. A presto!

  1. Imparare a potare e innestare gli alberi da frutto
  2. Imparare a realizzare un orto
  3. Costruire e gestire un pollaio
  4. Imparare a preseminare in casa e realizzare un semenzaio
  5. Gestire una chioccia e l'incubazione naturale
  6. Attirare in orto e nel giardino gli insetti utili e gli impollinatori
  7. Usare al meglio l'incubatrice: guida all'incubazione artificiale delle uova
  8. Essere resilienti
  9. Coltivare in terrazzo verdure e aromatiche
  10. Saper compostare adeguatamente gli scarti di cucina e le deiezioni animali
  11. Costruire un giardino verticale
  12. Saper mungere una capra, una mucca, o una pecora
  13. Realizzare una recinzione
  14. Saper essiccare frutta e verdura
  15. Trapiantare un albero o un arbusto
  16. Salvaguardare le antiche varietà ortofrutticole
  17. Allevare i colombi
  18. Imparare a fare la pasta in casa
  19. Effettuare la speratura delle uova
  20. Fare il burro e il formaggio in casa
  21. Conservare i cibi sottolio e sottaceto
  22. Saper impiantare una siepe
  23. Saper cucinare il colombo
  24. Saper potare e curare una vigna
  25. Preparare il seitan in casa
  26. Fare marmellate e conserve
  27. Preparare in casa pane e focacce
  28. Imparare a realizzare una scopa
  29. Preparare la polenta.
  30. Saper cucinare il bollito misto
  31. Allevare le api e raccoglierne il miele
  32. Imparare a fabbricare il sapone
  33. Saper cucinare pizze e torte salate
  34. Imparare il primo soccorso
  35. Saper riciclare i pallet
  36. Raccogliere, tagliare e accatastare la legna
  37. Imparare a fare lo yoghurt
  38. Riconoscere le spontanee commestibili e utilizzarle in cucina
  39. Tingere i tessuti con coloranti naturali
  40. Imparare ad abbattere un albero in sicurezza
  41. Raccogliere e conservare l'acqua piovana
  42. Saper cucinare le uova
  43. Realizzare in casa detersivi per piatti e lavatrice
  44. Fare una perfetta crostata.
  45. Coltivare i funghi in casa
  46. Costruire/usare una serra o un cassone freddo
  47. Imparare a realizzare il tofu in casa 
  48. Imparare a costruire cesti
  49. Moltiplicare le piante per margotta e talea
  50. Imparare come cucinare un pollo intero
  51. Imparare a fare e conservare la pasta madre
  52. Riconoscere e difendere la fauna selvatica della vostra regione
  53. Difendere i vostri animali dai predatori
  54. Preparare un fritto di verdure perfetto
  55. Allevare una pecora o una capra
  56. Allevare un suino
  57. Produrre da soli il vostro aceto
  58. Riciclare mobili e oggetti di uso comune
  59. Preparare insetticidi ed erbicidi naturali
  60. Usare la lattofermentazione per preservare i cibi
  61. Imparare a produrre da se il proprio vino
  62. Acquisire basi di agricoltura sinergica e naturale
  63. Imparare a realizzare un "lasagna gardening"
  64. Saper pulire, sfilettare e cucinare il pesce
  65. Imparare a potare alberi e arbusti per ottenerne paleria
  66. Progettare una permacultura
  67. Imparare ad allevare i tacchini
  68. Realizzare biscotti in casa
  69. Imparare a realizzare le candele in casa
  70. Imparare ad accendere un fuoco senza accendino
  71. Costruire un forno di terra all'aperto
  72. Imparare a fare estratti di erbe, infusioni, impacchi e tinture
  73. Preparare da soli il mangime per gli avicoli
  74. Praticare la vermicoltura
  75. Imparare le basi della cerealicoltura
  76. Saper preparare in casa un liquore o una grappa aromatizzati
  77. Saper macinare in casa cereali e grano per fare farine
  78. Saper cambiare l'olio o una ruota a un veicolo
  79. Imparare ad allevare i conigli
  80. Realizzare un silos per lo stoccaggio del mais o di altri cereali
  81. Imparare a costruire un capanno con rami e pali
  82. Imparare ad allevare le anatre
  83. Apprendere le basi della fitodepurazione
  84. Conoscere e usare nella propria casa le fonti di energia alternative
  85. Imparare le basi del rammendo e del cucito
  86. Imparare a coltivare i frutti di bosco
  87. Imparare le basi dell'acquacoltura
  88. Imparare a realizzare la carta in casa
  89. Riutilizzare fondi di caffè, gusci d'uovo e altri scarti di cucina
  90. Imparare a legare e a realizzare nodi
  91. Sfruttare un pascolo in modo intensivo
  92. Imparare le basi del fai-da-te o della carpenteria
  93. Imparare a usare una falce a mano
  94. Imparare a riconoscere funghi velenosi e commestibili della vostra zona
  95. Sapere come rendere potabile l'acqua
  96. Saper cucinare un coniglio
  97. Utilizzare alberi e arbusti per sfamare i propri animali
  98. Imparare ad affilare un coltello o un'accetta
  99. Imparare a seccare e conservare i funghi
  100. Saper costruire un rudimentale impianto elettrico
  101. Vivere senza sprechi e senza contrarre debiti
Eccoci arrivati alla fine! Che ne pensate? Cosa suggerireste? Cosa pensate sarebbe ancora necessario imparare per saper affrontare la vita di campagna in maniera autarchica ma serena e sana? Ogni commento sarà il benvenuto. A presto, e fatemi sapere!

Una pecora o una capra? Perché no?

12 commenti:

Laura Zuddas ha detto...

Wow, sembra un elenco da fine del mondo! Però se vogliamo rallentare il consumo di risorse della terra, e farla respirare per un centinaio d'anni ben venga!
Mi piace molto come elenco, quest'anno ho deciso di prendere anche qualche gallina, quindi se puoi iniziare da "come costruire un recinto" te ne sarei grata. ;)

carlo sitzia ha detto...

Riconosco che assolutamente ho dei limiti. NON SO FARE ALMENO IL 40% DELLE COSE LISTATE. Mi impegnerò a farne di più e meglio. Grazie !!

Paola Michelazzi ha detto...

MMMHHH, la perfezione...condivido quello che dice Carlo in un certo senso; difficile oggi saper e poter fare tutte queste cose, ma giusto tendere alla perfezione; ognuno col proprio contributo cambieremo di nuovo il volto della "Nostra Terra". Quest'anno mi impegnerò a coltivare l'orto intanto!!!!

Andrea Mangoni ha detto...

ciao ragazzi, e sì, questo è lo spirito giusto! Credo che nessuno possa ragionevolmente essere esperto in tutte le attività che ho citato, ma la multidisciplinarietà resta una qualità indispensabile per chi desidera tornare ad avere un rapporto più diretto con la terra e - perché no? - anche trovare delle vie d'uscita a questo periodo di crisi. Io per primo ho scritto questa lista con la consapevolezza di NON sapere o padroneggiare moltissime di queste abilità, ma con l'onesto proposito di impapre il più possibile e prendere questo "compito" come sprone per aumentare le mie nozioni. Laura: Come hai visto ho iniziato con gli innesti e le potature, ma tra un paio di settimane tocca al pollaio... ;-)!

Giorgio Urpi ha detto...

Ciao a tutti! Wow! Mi piacerebbe saper padroneggiare almeno un quarto delle competenze elencate; io vivo in una cupa città svizzera da due anni circa ma , quest'anno ho deciso di tornare nella mia terra, in Sardegna, per iniziare a coltivare un orto sinergico. Premetto che non ho nessuna competenza in agricoltura, tuttavia mi sto documentando molto e sono molto determinato a imparare. Io credo che un ritorno alla natura e la ricerca dell'autosufficenza alimentare, unita perché no al ritorno di una vita di comunità con le persone le proprio paese, in cui ognuno mette a disposizione le proprie competenze e il proprio tempo per gli altri sia un piccolo passo per migliorare davvero la nostra qualità di vita. Per questo, amici sardi, io a Giugno torno nel mio paese, Sanluri, chiunque volesse darmi una mano nel realizzare l'orto sinergico è assolutamente il benvenuto!
Ciao a tutti..... w la natura!

Andrea Mangoni ha detto...

ciao, innanzitutto in bocca al lupo per il tuo rientro! Sono sicuro che troverai tante persone in grado di aiutarti. ti consiglio di visitare anche il blog degli Amici dell'Orto, menytre i ragazzi di Furighedda Gardening si occupano di giardino, ma hai visto mai... intanto continua a seguirci e vedrai che le occasioni di spunto non mancheranno. ciao!

Vera ha detto...

Mi piace molto il tuo elenco, ad esso aggiungerei:
la cardatura e filatura della lana; la coltivazione, cardatura e filatura del lino; la tessitura; il taglio e cucito, la produzione di materassi partendo da elementi vegetali o animali, fare le scarpe; macellare gli animali da cortile ed il maiale; fare i salami ed il prosciutto...
Le proposte vengono dal ricordo della vita dei miei nonni, che oltre a molte delle cose da te elencate facevano anche queste.
Seguirò con piacere l'evolversi dell'impegnativo compito che ti sei dato

Loggia's Brother ha detto...

Fantastico articolo, se ti serve una mano per qualsiasi cosa fai un fischio!

Anna Tambo ha detto...

Veramente entusiasmante. Mi fai venire voglia di cambiare impiego e di lavorare per se' invece che per lo stato!
Ciao Annamaria

dada ha detto...

Del tuo elenco so fare circa la metà delle cose, mi penalizza un po' l'essere vegetariana! ;)
Secondo me si può vivere senza allevare e cucinare conigli, mentre sarebbe molto utile saper tessere o lavorare a maglia, tagliare e cucire abiti, conoscere le principali erbe medicali.
Alcune abilità del tuo elenco sono anche nel mio elenco di cose da imparare, grazie per avermele ricordate! :)

Andrea Mangoni ha detto...

Intanto grazie per i vostri commenti, sono felice che questo post stia riscuotendo tanto interesse!
@Vera: ottimi suggerimenti. Anche su Facebook ho ricevuto alcune delle stesse idee, ma per una serie di motivi che spiegherò magari direttamente nel blog anche se sarebbe giusto inserirli nell'elenco delle abilità contadine, l'uccisione di un animale per alimentazione e la sua successiva macellazione non saranno oggetto, nel blog, di un post di approfondimento. questo sia per la delicatezza dell'argomento, sia per il mio personale rapporto con la morte di un animale, sia perché più di altre pratiche la macellazione e la lavorazione delle carni andrebbero effettuate in modo da evitare 1) rischi di possibili contaminazioni e 2) intossicazioni alimentari anche gravi. cardatura e filatura del lino non mi erano nemmeno passati per la testa, grazie infinite!
@Anna: già, verrebbe voglia anche a me a volte di mollare tutto... ma intanto cerco di prepararmi imparando a fare più cose possibili.
@dada: prendi questo elenco ovviamente come spunto e come sfida. la sfida può non essere solo quella di apprendere alcune nozioni, ma anche di sostituirne alcune di queste. Ad esempio, magari potresti pensare a togliere l'allevamento dei conigli ma inserire la coltivazione, lavorazione e riduzione in farina della soia. ognuno di noi cerca e trova la strada che più sente propria e in linea col nostro essere, senza forzature.
Grazie a tutti voi intanto e a presto!

andrea ha detto...

Dire anche tra tutte queste cose fare apicoltura.

Andrea