venerdì 3 agosto 2012

A.A.A. Acquirente fidato cercansi (ma non troppo): breve manuale per chi vuole uno dei miei animali


Negli ultimi anni mi è capitato più volte di aver necessità di cedere, per motivi logistici (spazio) ed economici (spese di gestione) alcuni dei miei animali, nella fattispecie quei capi che andavo a scartare dalla selezione compiuta. In questo modo sono però entrato in contatto con un mondo che credevo inesistente, popolato da una creatura degna di un manuale di criptozoologia: l'acquirente improbabile. Vista la notevole panoplia di comportamenti registrati, permettetemi il lusso di un piccolo post polemico sull'argomento. 

  1. Ciao, mi puoi dare gratis un animale? Visto che tu allevi ceppi così rari, sarai certo contento di darli via gratis pur di diffonderli! Già, certo. Perché io devo per forza essere felice di cedere animali che comunque sono frutto di anni di sacrifici, sforzi e selezione al primo che mi scrive, persona di cui non consoco le doti come allevatore, la serietà, la passione, in poche parole nulla... vero? Ok, se era una prova per il tuo provino per Zelig mi va benissimo, ma se parlavi seriamente è meglio che ricalcoli i tuoi obiettivi. La mia filosofia è quella di vendere i capi in eccesso che non posso tenere per la selezione ma che non meritano la padella, ed EVENTUALMENTE di regalare le uova. Regalo VOLENTIERI i miei capi solo a persone che sono DAVVERO amiche, ad allevatori DAVVERO competenti, ad avicoltori che hanno DAVVERO un'enorme passione. Tutte persone però che io conosco piuttosto bene. Negli scorsi anni ho regalato capi in maniera meno selettiva, e in molti casi questi animali non soltanto non hanno avuto una discendenza ma hanno pure fatto una brutta fine. Per capirsi: non ESISTE che io regali più animali di preziose linee di sangue per sapere che dopo poche settimane sono stati messi in pentola. Se è vero che con un animale regalato ognuno fa ciò che vuole, è anche vero che ho il diritto di dispiacermi se degli animali meritevoli fanno una brutta fine.
  2. Cioè, scusa, ma tu accetti scambi ? (In risposta ad un annuncio in cui era scritto: "NON si valutano scambi"). Non dovrei nemmeno commentare, ma tant'è. Se cedo gli animali non è perchè ne devo prendere di nuovi, ma perché ho bisogno di spazi per gli altri capi, quindi: NO, IN GENERALE NON VALUTO MAI SCAMBI. In più ho il problema dei galli: i vicini mi hanno costretto già ad eliminare una marea di galli, per cui non chiedetemi delle gallinelle pure in cambio di galletti! Da ultimo, nella REMOTA possibilità che io accetti scambi, accetto solo: 1) Polverara di ceppo Rossetto o esemplari di Polverara di ceppi antecedenti agli anni '90; 2) Boffe da ceppi antichi e affidabili; 3) polli simili all'antica Cucca veneta; 4) Cornuta di Caltanissetta.  
  3. Ciao, mi porti a casa tu l'animale vero? Io non posso venire. Sennò se vuoi posso spostarmi di venti chilometri, fino al paese CippoLippo vicino all'autostrada, per te è comodo, dista solo 400 chilometri da casa tua. Certo, in effetti il mio massimo sogno è quello di vendere un animale da 20 euro e spenderne 100 di benzina. Riprova, e sarai più fortunato. Io sto a metà strada tra Padova e Venezia, quindi oltre a queste due città posso spostarmi fino a un raggio di 20-30-40 Km. Sempre se tu fai altrettanto. Visto che ho parenti a Mantova, posso arrivare fino a lì in qualche modo. Se hai contatti per le mostre, benvenga, posso cercare di farti arrivare i miei capi lì. Ma in generale: dovresti venirteli a prendere. Io mi sono fatto 900 Km in giornata per recuperare un gruppo di animali che mi interessava. Non dico di pretendere altrettanto, ma un minimo sforzo sì. 
  4. Ciao, l'animale mi interessa, ma puoi tenermelo per una settimana? Certo. E per un mese? Certo, se non ho particolari urgenze non ci sono problemi. (Dopo MILLEMILA mesi) Ma come? Ti avevo chiesto di tenermi l'animale e tu l'hai dato ad un altro-messo in pentola? Sì. Mi stava crescendo il muschio sul collo a furia di aspettare. Avrei preferito far rapire il pollo dagli alieni. Una settimana va bene, un mese va bene, ma dopo 4 o 5 mesi non puoi nemmeno sperare di farti vivo per chiedermi se ce l'ho ancora. Ah, e per la cronaca: se mi chiedi di informarti regolarmente degli animali che ho disponibili, e io lo faccio, mi aspetto una risposta (positiva o negativa che sia). Se SU TUA RICHIESTA ti scrivo per darti le mie disponibilità e tui non ti degni di rispondere, io non ti contatterò più. 
  5. Vorrei comprare delle uova. Sei disponibile a spedirmele? Ok, tasto un po' dolente. Fino a quest'anno la mia politica è sempre stata quella del NON vendere le uova, ma di regalarle. Non so se il prossimo anno farò altrettanto, potrei cambiare idea. Ma purtroppo ho avuto problemi con le spedizioni. Ho mandato delle uova a persone che erano amiche, queste hanno risentito del viaggio e non si sono schiuse, e sebbene agli allevatori avessi chiesto di farsi carico solo delle spese di spedizione, queste persone si sono sentite in dovere di farmi una sparata. Quindi, visto che farmi insultare per regalare delle uova non è la mia massima aspirazione, chi vuole delle uova deve chiedermele e venirsele a prendere (SEMPRE CHE IO NE ABBIA DI CEDIBILI). Oppure accettare di NON lamentarsi QUALUNQUE sia l'esito dell'incubata. 
  6. Ma tu nei tuoi annunci vendi capi di seconda scelta, anche con difetti! Ogni selezionatore vende i capi che decide di non tenere per la selezione, e sono quindi tutti di default delle seconde scelte. Non c'è nulla di sbagliato in questo, se un allevatore dovesse vendere ogni anno i capi migliori in poche stagioni vedrebbe morire il proprio allevamento. Io nei miei annunci ho la BRUTTISSIMA abitudine di scrivere tutti i PREGI degli animali che vendo, e per contro anche tutti i loro DIFETTI. Lo so, venderei molto di più sesemplicemente dicessi "Vendo esemplari di questa o quella razza". Ma non sarebbe giusto, specie per l'acquirente meno smaliziato. Ci sono già abbastanza allevatori che fanno così, non credo di dovermi aggiungere la novero. Vendo gli esemplari che scarto dalla mia selezione, ma questo non vuol dire che non siano o che non possano essere un buon materiale di partenza per chi vuole impegnarsi nel fare selezione. Se vuoi la pappa pronta e cerchi tra gli animali che vendo il prossimo Campione di Razza ai Campionati Nazionali mi spiace, non sono il venditore che fa per te.
  7. Sì, ma tu cosa mi offri? Io ti offro un'analisi dettagliata dei capi che andrai ad acquistare, oltre ad assistenza gratuita e costante (se lo vorrai) riguardo all'allevamento e alla selezione del ceppo a partire dagli esemplari iniziali. Significa che in qualunque momento potrai inviarmi foto dei tuoi animali e delle nuove generazioni,o farmi domande specifiche, ed io sarò disponibile ad aiutarti a migliorare il tuo ceppo e a fare selezione.
Ok, fine del post polemico. Mi scuso con gli amici e coi lettori abituali, così come con gli altri frequentatori del sito, ma davvero avevo bisogno di questo momento di sfogo nei confronti delle tante persone che sembrano voler solo farmi perdere tempo e denaro. Sono desolato, ma non posso sprecare nessuno dei due. 
Ma basta polemiche! Dal prossimo post si torna a parlare di cose serie. Ciao!

2 commenti:

Anonimo ha detto...

beh è veramente un post carino questo Andrea, hai tutta la mia solidarietà e ammirazione per la pazienza dimostrata nei confronti della stravaganza mentale della gente. L'ho letto tutto d'un fiato, mi sento ripetitiva a farti i complimenti che come sempre meriti.
Susanna

Andrea Mangoni ha detto...

Grazie Susanna! Troppo gentile. Lo ammetto, a volte rido anch'io di certe richieste... magari rido per non piangere, ma rido. Altre volte invece mi verrebbe da arrabbiarmi, e pure parecchio...