venerdì 27 agosto 2010

Orto antico - Il Pomodoro Nasone del Cavallino... e stavolta finalmente ci siamo!

Pomodoro Nasone del Cavallino. Foto di Valerio Ballarin.
Per la terza volta, mi ritrovo a parlare di questo meraviglioso frutto. Per la terza volta, perchè a quanto pare in precedenza ho preso qualche cantonata.
Dopo il mio ultimo post a riguardo, mi ha scritto molto gentilmente Valerio Ballarin, che ha selezionato il Pomodoro Nasone del Cavallino e che lo produce e commercializza da diversi anni. Allegate alla sua mail mi ha inviate parecchie fotografie, che permettono di vedere per bene l'aspetto dell'originale Nasone e di confrontarlo con quello dei pomodori che avevo trovato commercializzati come tali. Questi ultimi assomigliano moltissimo, in pratica, a dei Cirio molto grossi, e da testimonianze di qualche contadino del Cavallino è emerso che probabilmente vengono coltivati localmente da parecchi anni. Non è detto che non si tratti di una selezione locale del Cirio che ne differisce per taglia, ma la forma selezionata del Pomodoro Nasone è, appunto, tutt'altra cosa.
Pomodoro Nasone del Cavallino. Foto di Valerio Ballarin.Dalle foto si vede chiaramente che la forma del frutto è sensibilmente diversa. Infatti a circa un terzo della lunghezza esso inizia ad allargarsi e a schiacciarsi, fino a raggiungere il massimo pella propria larghezza poco dopo aver superato la metà della lunghezza stessa, e finisce poi per restringersi più o meno bruscamente formando una sorta di punta. Può raggiungere e superare i 12-13 cm.
Viene commercializzato quando è ancora verde, ma a piena maturazione assume una bella colorazione rosa-rosso intenso. Spesso permangono striature verdi vicino al picciolo.
Il sig. Ballarin ha inoltre aggiunto che la produzione in serra coperta va da metà giugno a metà luglio, e che per quanto lo riguarda non gli risulta che questo ecotipo abbia una particolare resistenza nei confronti di determinate malattie. In compenso, la germinabilità dei semi pare sia invece davvero buona.
Ecco, stavolta finalmente ci siamo... abbiamo trovato il vero Pomodoro Nasone! Ora non resta che riuscire a recuperarne qualche seme...
*****
Maggiori informazioni sulla biodiversità orticola del Veneto si possono trovare nel
PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE PER IL VENETO 2007-2013

*****
 .  . 
 .  . 
*****

Pomodoro Nasone del Cavallino. Foto di Valerio Ballarin.

4 commenti:

blogredire ha detto...

Se riesci a procurarti qualche seme e di passarmelo,sarei ben felice di provare.

Andrea ha detto...

ciao, se quest'anno mi riesce diaverne qualcuno, e di averne in numero sufficiente, ben volentieri! Se vuoi comunque ho pure i semi del "cirione" di qualche post fa.

Mario -Salerno ha detto...

ciao...spero nel frattempo sia riuscito a procurarti qualche seme e a coltivarlo.
una ventina di semi potrei gentilmente averli?
ho un ottimo pomodoro di Sorrento da scambiare....

Andrea Mangoni ha detto...

ciao, mi spiace ma ancora nulla, non sono riuscito a procurarmene semi! Desolato!