Amico d'infanzia.

Una femmina di macaone (Papilio machaon) si trattiene sui fiori di buddleja. Foto di Andrea Mangoni.
Una femmina di macaone (Papilio machaon) si nutre sui fiori di buddleja. Tutte le foto sono di Andrea Mangoni

Puntuale come ogni anno, l'amico d'infanzia è tornato, e si è fatto rivedere.

Ieri, infatti, sul grande cespuglio (cespuglio? Albero!) di ligustro in fiore, ho visto il primo macaone (Papilio machaon) dell'anno.

Amcio d'infanzia perchè, fin da piccolo, questa mi sembrava la regina delle farfalle; amico d'infanzia perchè i suoi bruchi colorati rappresentavano un ambito premio per le mie ricerche di insetti nell'orto, e a volte finivano per scappare tra i mobili, e dopo qualche tempo la meravigliosa farfalla compariva all'improvviso nella mia cameretta, attratta dalla luce della finestra.

Ora, purtoppo, il macaone è divenuto abbastanza raro dalle mie parti. La diminuzione degli orticelli a conduzione familiare ha probabilmente contribuito alla sua rarefazione. Le sue larve, infatti, si sviluppano sulle ombrellifere, e trovavano abbondante nutrimento nelle gombine di carote (Daucus carota) e finocchio (Foeniculum vulgare). Questa bellissima farfalla diviene adulta in primavera, dalle crisalidi che hanno svernato; quindi (alle nostre latitudini) si ha una prima generazione, con adulti che sfarfallano in estate e che danno vita ad una seconda generazione, i cui bruchi divenuti crisalidi passeranno l'inverno in diapausa, attaccati con la loro serica cintura ad un rametto o ad un muro.

Anni fa ricordo che avevo seminato in campagna, lungo la riva, le carote; lo scopo era solo quello di aiutare queste bellissime farfalle a trovare cibo adeguato per la propria prole. Provateci anche voi, magari lasciando nell'orto fino ad autunno inoltrato queste piante con la loro bella chioma verde che ricorda vagamente le felci; e in giardino non dimenticate di piantare ligustro e buddleja: soprattutto la seconda, in estate, diventa un fornitissimo "bar" per questa e per tante altre specie. Con un pò di fortuna, anche il vostro orto potrà ospitare questa meravigliosa farfalla.

Un macaone (Papilio machaon) si riposa sull'erba. Foto di Andrea Mangoni

19 commenti:

Lo Sparviero ha detto...

Ciao!
Molto interessante questo articolo, come tutto il blog, del resto. Mi piacciono molto le creature volatili - basti pensare al mio username :D!
Perciò continuo a seguirti, e ti commento, di tanto in tanto. Vieni a visitarmi ;)!

Tuliparola ha detto...

Bellissimo tuo blog!:-) Proprio mio gusto, perché mi piace la natura e nello stesso tempo vorrei rinfrescare il mio italiano.
Il Papilio machaon si chiama "koniginnepage" qua in Olanda, che sarebbe "paggio della Regina", in tedesco Schwalbenschwanz (=swallow tail).
Qua in campagna (all'est dell'Olanda) si fa vedere negli ultimi anni. Nel mio giardino sulla Buddleia. Ne ho 7 appunto per le farfalle. Grazie per il suggerimento di coltivare Daucus carota e finocchio.
Saluti da Stefania

Andrea ha detto...

Ciao a tutti e grazie a entrambi!
Ciao Stefania, sono lieto che il mio blog ti piaccia e sono contento anche di sapere che qualcuno lo legge all'estero! Ti faccio i miei complimenti, perchè dimostri un'ottima conoscenza dell'Italiano!
Trovo sempre interessante sapere come vengono chiamati piante ed animali in linge diverse. Ricordo le bellissime immagini dell'illustratrice olandese Marjolein Bastin, in cui i macaoni erano ritratti con rara poesia.
Se ti va di leggere qualcos'altro su come attirare gli animali nei giardini, vai a questa pagina del mio sito:
http://www.oryctes.com/aiutiamoli.htm
ciao!

passionePesca ha detto...

..sentimento comune!anch io da piccolo rimanevo affascinato da questa bellissima farfalla e dai suoi "occhi"!
Bei ricordi..anche da me gli avvistamenti son diventati cosa preziosa!
complimenti per il blog!

passionePesca ha detto...

..scusa se invado il tuo spazio..trovo i tuoi articoli davvero interessanti..potresti inserire i feed RSS..mi rimarrarrebbe piu' facile riuscire a seguirti!
ciao!

Andrea ha detto...

Ciao, benvenuto e grazie di tutto! Come da te suggerito, ho aggiunto i feed RSS. In verità finora non ci avevo mai pensato - mea culpa! A presto!

manu' ha detto...

ciao Andrea ,l altro giorno sistemando una pianta di Gaillardia ho scovato che qualcosa si e' annidato tra tre sue foglie,ha costruito come una amaca e si e' coperto con una tela bianca semitrasparente!Sotto si intravede una larva(?)di forma cilindrica lunga circa 2,5cm e larga 0,7 ,piu' larga all estremita' superiore!!Muoio dalla curiosita',tu sai dirmi cosa potrebbe essere??Ciao

Andrea ha detto...

Ciao Manù, purtroppo, con tutte le specie di farfalle e falene che ci sono in italia e che fanno quel tipo di bozzolo, una previsione è impossibile. ti direi che probabilmente si tratta degli stadi iniziali di una farfalla notturna, e quella che vedi potrebbe essere già la crisalide. In primavera o in tarda estate la bestiola schiuderà dal bozzolo... ho paura che non ti rimanga che aspettare! ciao!

manu' ha detto...

Ciao Andrea ok aspetto con la speranza di assistere all evento,nel frattempo ho legato lo stelo ad un supporto..temo che la Gaillardia nn resista...oggi vado a ficcare il naso nelle carote di Amleto(papa')alla ricerca di qualche crisalide di Macaone,mai vista ne crisalide ne larva dal vivo !!Questa Primavera ho piantato Facelia ,Finocchio selvatico e pisello odoroso,ma la loro crescita in vaso e' stata triste,soprattutto dopo aver visto in montagna che dimensioni raggiungono queste piante !Il pisello odoroso dopo essersi attaccato con malissima voglia al legno di sostegno e' riuscito a dare il suo meglio con un unico fiore bianco per poi seccare drasticamente!!Ma non demordo sto gia' preparando il vaso e i semi per piantarlo di nuovo in questi giorni!!E'tutta colpa del Macaone che mi ha stregato!!grazie ciao

Andrea ha detto...

Ciao Manu,
sì, il macaone sa stregare anche chi le farfalle di solito non le nota... è bellissimo! Anch'io rimango un pò male quando vedo la differenza tra fiori nell'orto ed in vaso - le mie facelie in vaso raggiungevano a stento i 25 cm, quelle di un conoscente, a terra, erano degli alberelli a confronto!
Buona fortuna e buon lavoro!!

manu' ha detto...

Ciao Andrea sai come fare a tenere a bada una sciura troppo invadente??si approfitta della mia assenza per toccare le mie cose.Questa mattina ha pensato bene di pulirmi l aiuola e di estirpare tutte le piante di Gaillardia,crisalide conpresa!!non lo sopporto proprio,la odio!!devo trovare un rimedio..
Sogno una casa immersa nel verde con nessuna anima viva nel giro di tanti km!!!!Scusa ma dovevo dirlo a qualcuno prima di trovarmela faccia faccia ed essere troppo poco cortese,cosi' ora saro' solo poco cortese!!Ciao!!belle le foto della civetta,pensa che sto facendo un salvadanaio in terracotta a forma di civetta e mi sono anche d aiuto!!Ciao

Andrea ha detto...

Ciao Manu, mi spiace davvero!! Ma com'è che la signora si può permettere certe confidenze? il giardino è condominiale? le piante erano trascurate e/o avevano un aspetto che avrebbe potuto "svalutare" il condominio? La signora in tal caso, purtroppo, potrebbe non avere tutti i torti. Ma se era risaputo che le piante erano tue, avrebbero dovuto avvisarti prima!
E mi raccomando, sempre in gamba!! se hai bisogno di sfogarti... qui puoi farlo!

manu' ha detto...

Ciao Andrea grazie per l ascolto..no non vivo in un condominio ma in una casetta di proprieta' della sciura,io al piano terra e lei sopra...mi sa che la Gaillardia proprio non le e' piaciuta visto che appena l avevo trapiantata ci ha fatto giocare il nipotino 12enne con la paletta!!
Il suo problema e' che non e' amante del verde e tanto meno del condividere lo spazio con altre persone soprattutto se giovani,forse si sente di poter prendermi poco sul serio... o magari la spaventa un po' la mia voglia irrefrenabile di piantare fiori...o magari e' che pianto fiori non comuni e le sembrano piantacce,la primavera scorsa al posto della Gaillardia c'era la Borraggine..provo a capirla..ciao grazie. ora sono un po' preoccupata per la pianticella di cappero e per i piselli odorosi(ne sono spuntati due)che ho messo a svernare nel pollaio dismesso che abbiamo dietro la casa e che ci e' stato concesso come garage...e se mettessi un cartello NON TOCCARE GRAZIE ??

Andrea ha detto...

...aggiungici un "Per favore," all'inizio, e magari regalale un vasetto di capperi perchè si renda conto che quello che stai piantando oggi domani potrà essere cibo o piante UTILI in maniera diversa. le nonnette di solito sono piuttosto sensibili al binomio "vegetale - utilità". E... se i rapporti tra di voi lo consentono, parlale. fai uno sforzo, vai a trovarla, portale un minipensierino, ascolta il suo chiacchierare per un pò, saluta gentilmente e promettile di tornare ancora. Vedrai che probabilmente le tue piante verranno trattate con più rispetto. in bocca al lupo!!

manu' ha detto...

:) Ciao Andrea Grazie del consiglio !!il potere della gentilezza e dei buoni sentimenti e' senza dubbio la risposta migliore! e' piu' facile farsi prendere dal nervosismo :p !Ciao

manu' ha detto...

...ho una crisalide di macaone!!!!
Ho trovato il bruco durante la vendemmia e non ho resistito a portarlo con me!Era arrampicato su uno stelo secco di un fiore a ombrello,l'ho portato a casa,l'ho infilzato in un vaso,mi e' venuto il dubbio che potesse avere ancora fame,ma in una notte e' sceso dal rametto,si e' arrampicato sul muro e ha iniziato la mutazione.Ora e' una bella crisalide verde.Tra due mesetti se tutto andra' bene ci trasferiamo,ho bisogno di consigli per portarlo con me!Che faccio,lo stacco e lo riattacco con degli spillini?help ;)

Andrea ha detto...

ciao Manù, e bentornata!
sì, lo puoi spostare (mi raccomando, la crisalide va fatta svernare all'aperto!) staccando con grande delicatezza i cuscinetti di seta che ancorano l'animale al substrato, i due della "cintura" e quello del "sedere". in seguito li potrairiattaccare o con spilli oppure incollandoli con vinavil e tenendo in posizione fino ad essiccazione della colla. mi raccomando la colla non deve toccare che la seta!
PS Ce la faresti a scrivere da qualche parte nel blog la ricetta per la zuppa di galinsoga??

manu' ha detto...

allora in garage puo' esserci troppo caldo?devo trasferirlo fuori?
se uso gli spillini dove posso infilarli senza danno?grazie ciao

Andrea ha detto...

ciao manù, sì, assolutamente fuori! gli spillini li puoi usare sul cuscinetto di seta alla fine dell'addome, se sei riuscita a staccare la crisalide senza romperlo, oppure meglio usare la colla. spilli curvati possono poi esser piantati a fianco della crisalide per sostituire la cintura di seta fatta dall'animale. ciao!