mercoledì 21 marzo 2012

Appunti di Avicoltura - Videointervista a Bruno Rossetto, memoria storica dell'Avicoltura padovana.

Bruno Rossetto, memoria storica dell'Avicoltura padovana. Foto A. Mangoni.

Anni fa ho avuto il piacere di conoscere un allevatore davvero eccezionale: il sig. Bruno Rossetto.

Questo straordinario allevatore, con decenni di esperienza alle spalle, è certamente l'ultima memoria storica dell'Avicoltura padovana. Bruno ha legato indissolubilmente il suo nome alla storia della Gallina di Polverara, in quanto iniziò ad allevarla nel lontano 1954 e in seguito nel periodo di tempo compreso tra la seconda metà degli anni '80  e la prima metà degli anni '90 del secolo scorso egli rimase il solo che continuasse ad allevarla. Fu poi grazie anche a 6 esemplari nati da uova donategli da Rossetto che il rag. Antonio Fernando Trivellato potè riuscire a ricostituire numericamente la razza, ma fu Bruno a conservarne il prezioso patrimonio genetico, impedendo che essa si estinguesse completamente nel suo periodo più buio.

In questa intervista il sig. Rossetto parla con dovizia di particolari delle sue esperienze con la Polverara, dei suoi ricordi della Boffa e di altre razze padovane e per finire si fa testimone delle tradizioni legate alla cura e all'allevamento dei pulcini secondo i metodi adottati per secoli dai contadini padovani. A breve pubblicherò anche il testo integrale dell'intervista con delle note aggiuntive. Un sentito grazie quindi al sig. Rossetto per la sua testimonianza e per il contributo dato all'Avicoltura padovana e nazionale.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

ma è vero che se una gallina ha gli speroni i pulcini che nasceranno saranno sempre maschi?

Andrea ha detto...

beh, le cose sono più complesse. le galline possono fare gli speroni per via dell'età e dei cambiamenti ormonali ad essi corelati, o per fattori genetici. le Polverara di Rossetto li hanno per fattori genetici. in verità le galline con speroni danno anche pollastre, come tutte, ma in effetti sto constatando anch'io che le galline "nipoti" della gallina in foto, dotate di speroni, danno una percentuale maggiore di maschietti rispetto alle femmine... ma sai,la statistica su piccoli numeri non può essere considerata troppo affidabile!

Anonimo ha detto...

ah capito grazie :)